Il Chirurgo Plastico non fa preventivi!!!!

Domanda

Buonasera, ho avuto un grave infortunio sul lavoro e sono stato sottoposto di urgenza a Splenectomia esplorativa per asportazione della milza.Ho una cicatrice di 29 cm sull’addome e vorrei sapere quanto costerebbe un intervento di chirurgia estetica e se ci sono realmente possibilità di migliorare la citracice.Purtroppo dopo un mese dal mio infortunio sono stato anche licenziato ed ora sto vivendo tra un sussidio degli Assist.Sociali e qualche familiare ed amico sensibile. Sono in attesa di ricevere il risarcimento danni e il mio Medico Legale mi ha consigliato di farmi fare un preventivo dell’intervento di chirurgia estetica per presentarlo alle Assicurazioni.Potrei inviarvi delle foto oppure fatemi sapere voi cosa devo o posso fare considerando l’attuale disagio economico in cui mi trovo.
Cordiali saluti.

Risposta

Le consiglio di riferire al suo ” Medico Legale” che i preventivi vengono fatti dagli artigiani (pittori, meccanici , carrozzieri ecc) . Il Chirurgo Plastico , Medico Chirurgo Specialista in Chirurgia Plastica, è generalmente in grado di effettuare una Relazione Tecnica , quella che volgarmente viene definita “perizia “,su argomenti sia di Chirurgia Plastica che di Chirurgia Estetica , effettuando una valutazione del danno sia biologico che estetico. Se un Medico Legale sente la necessità di un supporto da parte di un Collega Chirurgo Plastico , è corretto che richieda l’apporto direttamente ad un professionista di sua fiducia. Se in alternativa non si sente in grado di effettuare una valutazione del danno estetico che tenga conto degli attuali livelli di possibilità delle correzioni chirurgiche, e non gode della collaborazione di uno specialista del settore , dovrebbe con onestà declinare l’incarico e consigliare al paziente di rivolgersi ad uno specialista in Chirurgia Plastica. Il consigliare al paziente di chiedere “preventivi ” come se si trattasse di una autovettura da riparare non denota ne rispetto per il paziente , ne un comportamento deontologicamente corretto. Ad ogni buon conto , nel suo caso, considerati i problemi economici di cui mi parla, dovrebbe essere il suo legale a chiedere la relazione in oggetto, impegnandosi al pagamento dell’onorario una volta ottenuto il rimborso da parte della assicurazione unitamente a quello a lui destinato.
Cordiali saluti

Prof. Gaetano Esposito

Leave a Reply