Una nuova tecnica per la mastoplastica additiva

imageQuesta tecnica, giá pubblicata nel 2006( G.Esposito), é stata recentemente ripresa con alcune piccole modifiche.L’Aumento del seno viene solitamente effettuato posizionando le protesi in un piano retroghiandolare, cioè dietro il parenchima del seno; quando invece il parenchima mammario è insufficiente a coprire l’impianto, come spesso accade per esempio nelle sportive attive, é indispensabile porle in un piano retro muscolare, cioé dietro il muscolo pettorale . La tecnica dual plane invertita consiste, come nel metodo classico dual plane, nel posizionare la protesi parzialmente sotto il muscolo pettorale e parzialmente sotto la ghiandola mammaria. imageLa differenza, rispetto al metodo classico, consiste nel ricoprire l’impianto con il terzo inferiore del muscolo pettorale, lasciando così l’impianto coperto dalla sola ghiandola mammaria sui due terzi superiori, creando così una sorta di sollevamento del seno ed ottenendo un effetto di mastopessi.(G.Di Benedetto)

Leave a Reply