Dermoabrasione o Laser per le cicatrici da acne?

Domanda

Ho già subito due trattamenti laser ad erbium, smooth resurfacing, per migliorare le mie cicatrici da acne. Il mio viso, decisamente migliorato rispetto a prima, potrebbe avere ancora dei margini di miglioramento, specialmente sulle guance, zone sulle quali le cicatrici da acne più profonde sono ancora visibili. Credete sia opportuno sottopormi alla dermoabrasione invece di fare un’altro trattamento laser? E’vero che la dermoabrasione è più efficace del laser? Nel caso della dermoabrasione, è vero che le zone trattate rimarranno rosse per ben due mesi??? Attendo con interesse vostro feed back.

Risposta

La dermoabrasione ed il laser sono due tecniche che si prefiggono lo stesso scopo e, in mani esperte, hanno risultati analoghi. Tutte le complicanze del laser sono presenti anche nella dermoabrasione e viceversa. I loro risultati non possono quindi sommarsi. Io preferisco la dermoabrasione perchè ho più dimestichezza con l’uso del dermoabrasore , che uso quotidianamente sugli ustionati, che con il laser. In genere sconsiglio di intervenire più di due volte sulla stessa area, perchè dopo due dermoabrasioni è difficile ottenere ulteriore risultato. Non le so dire se dopo due laser vi possa essere ancora un margine di miglioramente, perchè dipende dalla profondità deli trattamenti effettuati, che non posso conoscere. Anche l’iperemia post-trattamento è sovrapponibile , a parità di profondità del trattamento, come quantità e come durata. Il rilievo che a volte, dopo la dermoabrasione vi possa essere un arrossamento più importante è legato al fatto che , generalmente , è un trattamento più aggressivo …e quindi più efficace…ma dipende comunque dall’operatore, non dalla metodica.

Gaetano Esposito

Leave a Reply