Trattamento delle piaghe da decubito

Esistono due tipi di management delle piaghe:

  •  trattamento conservativo

  •  trattamento chirurgico

Trattamento conservativo

Il trattamento conservativo è volto ad ottenere la guarigione spontanea della piaga mediante medicazioni quotidiane. E’ sicuramente indicato per piaghe superficiali. Nel trattamento conservativo delle piaghe molteplici possono essere i tipi di disinfettanti usati nelle medicazioni. Al momento attuale esistono sostanze a base di enzimi proteolitici in grado di digerire i tessuti necrotici permettendo una buona detersione del fondo delle piaghe al fine di ottenerne una più rapida guarigione. Abbiamo inoltre a disposizione sostanze adsorbenti che risultano particolarmente utili in caso di piaghe molto secernenti. Per piaghe più superficiali una grossa utilità hanno i composti a base di argento catadinico che favoriscono una più immediata riepitelizzazione.

Trattamento chirurgico

Nel trattamento chirurgico delle lesioni da decubito è importantissimo dal punto di vista tecnico rispettare alcune regole fondamentali:

  • asportare tutto il tessuto necrotico;

  • cruentare tutte le superfici, anche se appaiono ben deterse e granuleggianti;

  • regolarizzare eventuali prominenze ossee;

  • collocare drenaggi in aspirazione in tutte le cavità virtuali e mantenerli per molti giorni dopo l’intervento;

  • monitorizzare sia nel pre che nel post-operatorio la flora batterica.

Le possibilità ricostruttive vedono applicate tutte le tecniche di base della Chirurgia Plastica ed anche alcune tecniche di più recente divulgazione.

Innesti di cute

Possono essere utilizzati con successo in molti dei casi di lesioni da decubito in regione sacrale, soprattutto se vi è la presenza di un adeguato tessuto di granulazione e se le condizioni generali sconsigliano interventi più indaginosi. Nella nostra esperienza sono stati usati con successo anche secondo la tecnica cosiddetta ” cinese”. Da un prelievo di piccole dimensioni vengono con questa tecnica ricavati numerosi piccoli innesti a francobollo che vengono usati per coprire l’intera lesione. Nel giro di un mese essi confluiscono fino a coprire tutta l’area cruenta.

Lembi fascio-miocutanei

Sono molto usati in questa patologia. Presentano numerosi vantaggi tra cui un buon margine di sicurezza e una buona qualità della ricostruzione. Non sono però facilmente utilizzabili in pazienti con precarie condizioni generali. Ancora di maggiore utilità risultano, in particolar modo fascio-cutanei, nelle ulcerazioni croniche degli arti inferiori.

Lembi espansi

L’uso della espansione cutanea ha avuto una enorme diffusione negli ultimi anni . La loro utilizzazione nel trattamento chirurgico delle lesioni da decubito che noi utilizziamo ormai da circa venti anni costituisce una metodica originale ma che ha avuto nelle nostre mani ottimi risultati. Tra i principali vantaggi sono da annoverare: la semplicità della metodica, la sua applicabilità anche in pazienti anziani, la possibilità di ottenere chiusure senza tensione, l’uso di lembi che grazie all’espansione hanno aumentato il loro apporto vascolare e la loro autonomia con una conseguente assenza di problemi di diastasi e di necrosi marginali.

La Renaissance > Chirurgia Estetica - Roma

[SIDEBAR]

Le piaghe

da   decubito

Cosa sono ?

Classificazione e Prognosi

Management 

Trattamento

Il trattamento delle piaghe da decubito con espansione cutanea (Video)